Resina su pavimento esistente: una soluzione raccomandabile?

By 15 Gennaio 2020 Blog
resina su pavimento

Le resine per pavimenti, nella maggior parte dei casi, corrispondono a quelle tipologie di pavimentazione che vengono prodotte utilizzando delle resine chiamate autolivellanti a colata. Qualche decennio fa, erano sfruttate solamente con uno scopo di protezione rispetto alle superfici delle varie aziende e industrie. Anzi, spesso e volentieri, venivano impiegate per la copertura dei pavimenti di vari laboratori chimici, ma anche industrie che operavano in ambito alimentare, celle frigo e macellerie. Di conseguenza, emerge fin da subito una peculiarità di questo tipo di pavimenti, ovvero che il loro uso è sempre stato più rivolto verso il settore industriale.

Resina su pavimento esistente, soluzione sempre più apprezzata

Al giorno d’oggi, però, è facile notare come la copertura delle pavimentazioni usando proprio la resina abbia raggiunto un buon livello di diffusione anche in ambito residenziale e privato. Il motivo è presto detto: questo tipo di rivestimenti porta con sé un grandissimo vantaggio, che è rappresentato dal fatto di riuscire a creare dei pavimenti che sono continui, ovvero in cui le vie di fuga non sono assolutamente visibili. Interessante notare come si tratti di un rivestimento davvero a ridotto spessore, visto che si aggira intorno a qualche millimetro. Questo rivestimento in resina per pavimenti si può personalizzare come meglio si crede, non solo per quanto concerne le colorazioni, ma anche in riferimento agli effetti. Presenta un ottimo livello di resistenza nei confronti dell’azione di vari agenti atmosferici, anche se comunque è richiesto lo svolgimento di un apposito trattamento. Infine, questo rivestimento può essere installato non solamente all’esterno, ma anche in ambienti chiuse e stanze.

La diffusione della resina negli ambienti d’ufficio

Al giorno d’oggi, un gran numero di uffici sfruttano i pavimenti in resina, dal momento che si può considerare una scelta senza dubbio originale e dall’impatto estetico notevole. Quindi, non si va a soddisfare unicamente la necessità di rivestire il pavimento di cui si dispone, ma anche ottenere un risultato finito che è davvero importante e che può rivoluzionare anche un intero ambiente. La pavimentazione presente deve essere lavorata con la resina e diventa estremamente liscia, eliminando le vie di fuga: la resina rappresenta un rivestimento dallo stile moderno, che si adeguata perfettamente a tante tipologie differenti di appartamenti. Ad esempio, i rivestimenti in resina per le pavimentazioni sono un’ottima scelta per i loft, ma anche per gli open space che presentano uno stile contemporaneo e metropolitano.

Tempistiche ridotte rispetto alla demolizione

Il settore edile moderno, per forza di cose, ha dovuto aprire i battenti all’universo delle resine per pavimenti. Questa opzione sta ottenendo sempre più apprezzamenti. Tutti coloro che devono ristrutturare la propria abitazione, tra le altre cose, vorrebbero sempre che i lavori fossero il più rapidi possibile. Di conseguenza, è chiaro che piuttosto che un cantiere che porti polvere e calcinacci praticamente per tutta l’abitazione, spesso e volentieri si scelgono delle alternative. Una di queste è proprio il rivestimento in resina dei pavimenti, che per sua natura, si può applicare in modo particolarmente rapido. È vero, però, che non si può scegliere di svolgere tale operazione in autonomia, ma è sempre meglio affidarsi ad un’azienda specializzata che abbia un’elevata esperienza in merito alla posa e alla pavimentazione di parquet e altre superfici.